Servizi

Autismo e Disabilità
Tutti i Servizi

Interventi e Attività

AUTISMO E DISABILITA’

La cooperativa Punto e A Capo effettua interventi comportamentali basati sui principi dell’ABA – VB su bambini autistici e con altre disabilità dello sviluppo.
In questo ambito, svolge le seguenti attività:

  • Interventi comportamentali basati sui principi dell’ABA-VB (Analisi comportamentale Applicata), secondo le Linee Guida dell’ISS (Lg21)
  • Valutazione delle abilità cognitive attraverso l’uso di strumenti quali: VB-MAPP, ABLLS-R, ESDM
  • Corsi di formazione su Analisi comportamentale applicata, analisi e gestione dei comportamenti problema, sviluppo del linguaggio 0-3 anni
  • gestione di servizi di supporto alle famiglie con figli disabili nella conduzione delle problematiche famigliari e sociali che la loro situazione comporta
  • attività di parent training, rivolto ai genitori di bambini con disabilità
  • corsi di formazione rivolti a genitori, terapisti, insegnanti curriculari e di sostegno, AEC
  • Interventi educativi e assistenziali domiciliari o presso strutture specifiche
  • Interventi psico educativi anche secondo i principi dell’Analisi Comportamentale Applicata (ABA-VB), consulenza psicologica
  • Servizi di tirocinio pre e post lauream in convenzione con le università di Roma
  • Interventi di potenziamento cognitivo
  • Consulenza psico-educativa e psicologica
  • Psicoterapia cognitivo-comportamentale
  • Gruppi di mutuo aiuto

 

La presa in carico si svolge attraverso 4 fasi:

  1. Incontro preliminare tra l’Equipe educativa e la famiglia, durante il quale sarà effettuata una prima osservazione.
  2. Osservazione, raccolta dati e costruzione della relazione con il bambino/a
  3. Valutazione delle abilità cognitive
  4. Supervisione del caso e nella definizione del PEI (Programma educativo individualizzato).

 

MODALITA’ D’INTERVENTO

Intervento Intensivo: l’intervento deve essere intensivo. Le procedure e gli obiettivi non possono essere limitati a pochi momenti o a qualche ora settimanale di intervento ma coinvolgere nel quotidiano i momenti di vita del bambino. Per questo motivo l’inclusione della famiglia nell’intervento educativo è di fondamentale importanza. In questo modo i genitori avranno l’opportunità di diventare essi stessi tutor del proprio figlio.

Curriculum individualizzato e comprensivo: il curriculum deve essere individualizzato e non può seguire un format manualistico. Gli obiettivi devono seguire, il più possibile, una sequenza evolutiva ed essere funzionali all’inserimento dell’individuo in un contesto sociale appropriato (casa, scuola, ecc).

Insegnamento strutturato: un intervento comportamentale ottimale richiede l’utilizzo degli strumenti d’insegnamento strutturato secondo i principi della prova distinta (discrete trial training). Gli obiettivi a lungo e breve termine vengono sottoposti ad un’analisi del compito e suddivisi in minime unità facilmente gestibili dal bambino e dagli insegnanti.

Insegnamento Incidentale: l’insegnamento incidentale e/o insegnamento nell’ambiente naturale (Natural Environment Training) rappresenta un elemento necessario per la conduzione di un programma comprensivo. Gli strumenti che verranno utilizzati in questo contesto favoriranno la manipolazione della motivazione del bambino per incoraggiare richieste spontanee all’adulto.

Generalizzazione programmata: la generalizzazione deve essere programmata per ogni obiettivo stabilito.

Gestione dei comportamenti non appropriati: Osservazione e gestione dei comportamenti problematici; comprenderne la funzione, prendere dati e fornire loro un “comportamento sostitutivo” socialmente più accettabile. La gestione dei “comportamenti problema” deve essere costante e coerente onde evitare confusione nell’apprendimento. L’inclusione della famiglia nell’intervento educativo garantirà al bambino di essere seguito anche nei momenti in cui non sarà presente l’operatore.

Valutazione/programmazione: Valutazione delle abilità cognitive del bambino; Programmazione e costruzione di un piano educativo individualizzato per l’insegnamento.

 

OBIETTIVI GENERALI 

  • Migliorare la qualità della vita dell’utente e del contesto in cui vive (famigliare, scolastico, sport, ecc..)
  • Migliorare le abilità dell’utente (in tutte le aree di apprendimento), per poter favorire l’inserimento nel contesto sociale, in modo equilibrato e funzionale.
  • Riduzione dei comportamenti problematici in tutti i contesti di vita, per favorire l’inserimento sociale dell’utente
  • Sviluppare un intervento che sia specifico per ogni utente e non generico
  • Sviluppare un raccordo di rete tra tutti gli enti (pubblici e privati) che hanno in carico l’utente
  • Favorire la conoscenza dell’analisi comportamentale applicata in tutti i contesti di apprendimento

Garanzie

IN CHE MODO VIENE GARANTITA LA QUALITÀ? 

Poter  garantire  la  qualità  dei  vari  servizi  che  la  Cooperativa  Sociale  “Punto e a capo”  gestisce  significa  assicurare  in  ogni  momento  e  in  ogni  situazione  il  pieno  rispetto  dell’utente  e  delle  necessità  che  egli  porta  con  sé,  il  rispetto  degli  operatori  e  della  necessità di una loro formazione continua.

Nel  rispetto  dei  principi  sopra  enunciati,  la  cooperativa  assicura:
– la  certezza  dell’attivazione immediata dei vari servizi a partire dal momento stesso nel quale prende  in carico dell’utente;
– l’elaborazione condivisa del Piano Individuale d’Intervento in totale accordo con l’utente, con i suoi familiari, o con l’Istituzione che ne è responsabile, sulle modalità e i tempi di erogazione del servizio, garantendo flessibilità d’orari in relazione ai  bisogni  ai  quali  di  volta  in  volta  si  dovrà  rispondere;
– la  continuità  dei  servizi  e  della  loro  qualità,  la  soluzione  celere  ed  efficace  di  qualunque  tipo  di  difficoltà  venga  segnalata  e  la  garanzia  di  una  immediata comunicazione al soggetto interessato nel caso in cui ci si trovi di fronte ad  eventuali oggettive problematiche che impediscano un corretto svolgimento del servizio  stesso;
– l’impiego  di  personale  adeguatamente  qualificato,  nonché  l’utilizzo  di  strumenti  che  siano  creati e  strutturati appositamente per permettere una corretta gestione e documentazione di ogni servizio  svolto.

E’  prevista  la  figura  dei  Coordinatori  di  Servizio,  i  quali  sono  responsabili  del  monitoraggio e della verifica continua e costante del servizio erogato. I coordinatori si  impegnano  in  indagini  di  gradimento,  nel  costante  rispetto  della  privacy,  così  come  previsto  dalla  normativa  vigente,  e  pongono  particolare  cura  ed  attenzione  al  mantenimento  di  una  positiva  relazione  tra  operatore  ed  utente,  predisponendo  periodiche riunioni di coordinamento, supervisione interna e monitoraggio per garantire una opportuna gestione del servizio stesso.

Contatti

ADRIANO DEMOFONTI

FABIO BRANDI

email

CSPUNTOEACAPO@GMAIL.COM

Scrivici

GDPR

Facebook